ARTICOLO 32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

Mappa concettuale di A.Cabitza per un lavoro scolastico di cittadidanza

Começar. É Gratuito
ou inscrever-se com seu endereço de e-mail
ARTICOLO 32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA por Mind Map: ARTICOLO 32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

1. COSA DICE

1.1. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

2. PRINCIPI FONDAMENTALI

2.1. salute come diritto fondamentale dell’individuo, che deve essere garantito a tutti i cittadini italiani e stranieri

2.2. salute intesa non solo come semplice assenza di malattia, ma anche come stato di completo benessere fisico e psichico

2.3. lo Stato ha l'obbligo di prestare il servizio sanitario a chiunque

2.4. l'individuo ha il diritto di rifiutare un determinato trattamento sanitario

3. DIRITTO ALLA SALUTE NEL PASSATO

3.1. Dall'inizio dell'800 fino agli anni 70, la tutela della salute veniva garantita dal sistema mutualistico che si fondava sull'assicurazione obbligatoria riguardante le malattie in favore dei lavoratori e dei pensionati, e che garantiva, appropriate cure per il ristabilimento delle condizioni psico-fisiche alterate da una patologia improvvisamente insorta. Tale sistema garantiva, però, l’assistenza ai soli iscritti (lavoratori in attività di servizio, loro familiari e quindi anche pensionati e loro familiari) con esclusione di ogni altro soggetto non compreso in queste categorie e con le spese a totale carico dei datori di lavoro e degli stessi lavoratori tenuti al versamento di specifici contributi.

4. QUANDO VENNE ISTITUITO

4.1. Venne istituito nel 1978 e quando il diritto alla tutela della salute vantato dall’individuo iniziò a essere considerato assoluto e fondamentale in quanto finalizzato al mantenimento della propria integrità fisica; da qui nacque l’obbligo dello Stato a fornire ogni servizio ritenuto utile, essenziale e indispensabile alla tutela della salute fornendo le risorse necessarie senza alcuna limitazione. Così, in questo anno, con la legge n. 833, venne istituito il Servizio Sanitario Nazionale che avviò, per la prima volta nel Paese, un processo di riordino della sanità dai contenuti fortemente innovativi rispetto al passato e di grande significato sul piano dei valori e dei principi.

5. IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

5.1. Il Servizio sanitario nazionale (SSN) è un sistema di strutture e servizi che hanno lo scopo di garantire a tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza, l’accesso universale all’erogazione equa delle prestazioni sanitarie, in attuazione dell’art.32 della Costituzione

5.2. I suoi principi fondamentali sono universalità, uguaglianza ed equità

5.3. I principi fondamentali del SSN vengono affiancati dai principi organizzativi che sono basilari per la programmazione sanitaria. I più importanti sono la centralità della persona e la responsabilità pubblica per la tutela del diritto alla salute

6. Alice Cabitza,4A Scientifico