"Est modus in rebus"

Schema satira di Gabriele Carneglia

马上开始. 它是免费的哦
注册 使用您的电邮地址
"Est modus in rebus" 作者: Mind Map: "Est modus in rebus"

1. componimento che apre il primo libro delle satire oraziane

1.1. genere che, attraverso l’ironia, intendeva denunciare i problemi che affliggevano la società del tempo

2. inizia con una constatazione

2.1. nessuna persona è soddisfatta della propria condizione

2.1.1. si tende ad esaltare chi vive una vita diversa, ignorando i risvolti negativi delle altre professioni

3. introduce la differenza tra uomini e formiche:

3.1. le formiche lavorano incessantemente per superare l'inverno

3.2. gli uomini continuano a lavorare, in qualunque condizione, per assicurarsi di diventare più ricchi degli altri sebbene si comprenda che non c'è bellezza nell'osservare un mucchio di denaro o di beni

4. arriva a sostenere che non c'è differenza tra ricchi e poveri

4.1. entrambi avranno bisogno della stessa quantità di cose per sopravvivere,non importa che il ricco abbia più disponibilità

4.2. errata percezione del denaro:

4.2.1. si pensa che non sia mai abbastanza

4.2.2. si utilizza come metro per misurare la grandezza di un uomo

5. si conclude supportando questa tesi: l'uomo deve trovare un "modus vivendi" che consiste nello scegliere una posizione intermedia tra l'essere avaro e l'essere dissipatore

5.1. «La virtù è il punto medio fra due difetti, da entrambi equidistante»

6. Tematiche trattate:

6.1. problema della scontentezza di ogni uomo

6.2. dialogo con l’avaro

6.2.1. accumula ricchezze non curandosi degli affetti

6.3. "est modus in rebus"

6.3.1. ricerca della "metriotes"

6.3.1.1. giusto mezzo

6.4. polemica contro la ricchezza ed il lusso

6.4.1. in continuità con Sallustio