LA DIDATTICA AUTOMATICA

马上开始. 它是免费的哦
注册 使用您的电邮地址
LA DIDATTICA AUTOMATICA 作者: Mind Map: LA DIDATTICA AUTOMATICA

1. Cos'è?

1.1. La didattica automatica consiste nell'affidamento del processo didattico alla macchina, in modo che la maggior parte degli aspetti del processo formativo siano realizzati automaticamente senza bisogno dell'apporto umano dell'insegnamento, al quale spetta il compito di pre-programmare il computer in modo che sia in grado di rispondere a tutti i feedback e le risposte dello studente.

2. Il concetto di automazione della didattica da un punto di vista storico

2.1. Edward Lee Thorndike

2.1.1. Cosa fece?

2.1.1.1. Nel 1912 propose l'idea di un libro in grado di automatizzare il processo di correzione degli errori dello studente.

2.2. Sidney Pressey

2.2.1. Cosa fece?

2.2.1.1. Nel 1926 realizzò la prima teaching machine, un semplice apparecchio che erogava test e registrava il numero di risposte corrette ed errate e il cui scopo era quello di aiutare gli insegnanti a valutare e non gli studenti ad apprendere.

2.3. Burrhus Frederic Skinner

2.3.1. Cosa fece?

2.3.1.1. Negli anni Cinquanta inserì nel sistema il condizionamento operante, fornendo una visione di programmazione dell'istruzione basata sul rinforzo come gratificazione e ricordata come Istruzione Programmata.

3. Le diverse classificazioni

3.1. Teaching machines

3.1.1. Distinguibili in quattro classi

3.1.1.1. COD

3.1.1.1.1. Cos'è?

3.1.1.2. TED

3.1.1.2.1. Cos'è?

3.1.1.3. PAD

3.1.1.3.1. Cos'è?

3.1.1.4. TAD

3.1.1.4.1. Cos'è?

3.2. Istruzione programmata

3.2.1. Distinguibili in cinque classi

3.2.1.1. Programma lineare

3.2.1.1.1. Cos'è?

3.2.1.2. Programma matetico

3.2.1.2.1. Cos'è?

3.2.1.3. Programma ramificato

3.2.1.3.1. Cos'è?

3.2.1.4. Programma ramificato a salto

3.2.1.4.1. Cos'è?

3.2.1.5. Programma tipo Pressey

3.2.1.5.1. Cos'è?

4. Quali furono le critiche rivolte a questo metodo?

4.1. Le posizioni critiche si rifanno a una visione naturalista della didattica che sostiene una radicale impossibilità educativa dell'uomo armonico in una società basata sull'istituzionalizzazione della razionalità tecnica.

4.1.1. Le principali critiche

4.1.1.1. Legrenzi

4.1.1.1.1. Cosa fece?

4.1.1.2. Laneve

4.1.1.2.1. Cosa fece?

4.1.1.3. Calidoni

4.1.1.3.1. Quale fu la sua posizione?

4.1.1.4. Papert

4.1.1.4.1. Quale fu la sua posizione?

5. Qual è lo standard attualmente presentato negli ambienti e-learning?

5.1. Standard Scorm

5.1.1. Cos'è?

5.1.1.1. E' l'acronimo di Shareable Content Object Reference Model ed è stato definito per costruire uno standard in modo da rendere interoperabili i contenuti digitali tra diversi ambienti LMS.

5.1.2. Quali sono le sue funzioni?

5.1.2.1. Negli ambienti e-learning è dedicato alla gestione automatizzata dell'erogazione di contenuti.